Liberazione, 70 anni, una memoria sempre viva

barberini2

Pochi giorni fa ho accompagnato mio padre a una cerimonia di consegna delle medaglie della Liberazione da parte del Ministro della Difesa Roberta Pinotti. Il Ministro nel suo discorso ha fatto una riflessione che voglio riportare. Forse non è nuovissima, nel settantesimo anniversario probabilmente è difficile trovare qualcosa che non sia mai stato detto prima, […]

Continue reading


La “società civile”, tra filosofia, mito e inca@@ature

partage

Mi ha colpito un passaggio di Eugenio Scalfari, nell’articolo su Repubblica di domenica 13 gennaio, in cui, parlando della confusa situazione che stiamo vivendo, dopo aver descritto i vari populismi che attanagliano al momento la politica italiana, (Berlusconi, Lega, Grillo, Ingroia “che apre a Grillo ma intanto recluta i suoi dissidenti nella sua lista, si […]

Continue reading


Quote rosa: un opportunità da non perdere

Con “quote rosa”, si intendono diverse misure di tipo legislativo, adottate da singoli stati oppure dall’Unione Europea, per imporre che in organi elettivi oppure in consigli di amministrazione di società pubbliche o private la percentuale di componenti di sesso femminile non possa essere sotto livelli predefiniti. Ad esempio in Italia è ora in vigore una […]

Continue reading


Stefano Rodotà al convegno “Testamento biologico e libertà di coscienza”

Premessa: quella che segue è una mia ricostruzione, sulla base di appunti, dell’intervento di Stefano Rodotà, “Testamento biologico e autodeterminazione della persona” al convegno “Testamento biologico e libertà di coscienza”, svoltosi all’Accademia dei Lincei in Roma, i giorni 12 e 13 aprile 2011. Suddivisione del testo e riferimenti bibliografici, inoltre, non sono stati dati dal […]

Continue reading


Cassazione e matrimoni gay, ovvero: cambiare l’Italia per via giudiziaria, o anche: quando la politica dorme

E ci risiamo: un’altra volta la latitanza della politica fa sì che i cambiamenti che avvengono in Italia, nel corpo del Paese, per essere recepiti nelle norme debbano attendere l’intervento della magistratura invece che trovare la propria espressione -come dovrebbe essere- nel Parlamento. Adesso è la volta della recente Sentenza della Cassazione sulle unioni omosessuali, […]

Continue reading